Il mistero ed i fascino di un viaggio in Vietnam: 6 buone ragioni per partire

Sono andata in Vietnam almeno quattro volte e ripartirei ancora con la stessa spinta e lo stesso entusiasmo. Non esiste un momento preciso per decidere di fare questo viaggio così come non esiste un periodo preciso nel quale farlo: il Vietnam è un paese molto vario sia per la tipologia di cose che offre sia per l’aspetto climatico. Spesso ci si chiede: quale è il periodo migliore per partire? Per il Vietnam il periodo migliore è da gennaio a dicembre! Il clima è molto variegato e quindi è impossibile non prendere neanche una pioggia… Ma alcuni luoghi sono più belli ed affascinanti con il grigiore delle nubi piuttosto che con lo splendere del sole. Ad esempio, la suggestiva Baia di Halong è molto più affascinante e misteriosa con la nebbiolina e con qualche goccia di pioggia che con i luminosi raggi solari.

Sono un’amante dell’Asia in generale; ci sono paesi che mi piacciono, paesi che mi affascinano e paesi che amo. Il Vietnam rientra nella seconda categoria: mi affascina terribilmente. Ogni luogo da nord a sud ha il suo fascino ed ha un buon motivo per essere visto (una o più volte!) e ricordato. Oggi vi racconterò proprio quali sono i 6 buoni motivi per andare a visitare questo paese.

Perché la natura della Baia di Halong lascia un ricordo indelebile
La Baia di Halong è costituita da un’infinità di isolette calcaree che spuntano fuori dalle acque del Mar della Cina; tante, più grandi e più piccole che si nascono tra loro specchiandosi sull’acqua leggermente increspata. Il gioco di colori, dei verdi, dei grigi e degli azzurri, conferisce a questo insieme di piccoli isolotti un fascino che ho visto solo qui e delle immagini che ho immortalato più volte con la mia macchina fotografica, ma che mai riusciranno ad essere uguali ai ricordi rimasti nella mia memoria.

Perché Hanoi è adrenalina ed entusiasmo
Hanoi, capitale del Vietnam, è rimasta per molti aspetti molto ancorata alle sua tradizioni ed alla storia del paese. Non si può visitare Hanoi se non si fa un cyclo, la tipica bicicletta coperta con il “ciclista” che pedala e ti porta in giro. Il signore è attrezzatissimo, perché se inizia a piovere ti copre con qualche busta di plastica di fortuna, ma data la loro esperienza, anche nel coprirti, non ti bagnerai minimamente!
Inoltre Hanoi è la città dove ho visto il maggior numero di motocicli in circolazione; sembra impossibile attraversare la strada poiché il moto è continuo… Per attraversare la strada è necessario iniziare l’attraversamento in modo deciso e senza vacillare; i motociclisti saranno bravissimi ad evitarvi!

Perché dormire nelle “HomeStay” è un’esperienza da vivere
Immedesimarsi nella vita vietnamita, dialogare con la gente del luogo con alcune parole di un inglese di fortuna, riuscire a capirsi anche con i gesti! I letti non sono certamente quelli di un hotel 5 stelle, ma l’atmosfera, l’ospitalità delle persone, l’odore del fuoco che ti accoglie e ti coccola, il silenzio totale attorno e la compagnia delle altre persone che, come te, hanno deciso di vivere questa esperienza, faranno si che questo sia uno dei motivi principali per ricordare un viaggio in Vietnam.

Perché non si può andare in Vietnam senza comprare una lanterna
HoiAn è la città delle lanterne. In realtà HoiAn è una vera e propria perla, un luogo a cui merita dedicare un po’ di tempo; la sua atmosfera colpisce così come la tradizione che traspira dalle sue costruzioni e dalle sua strade acciottolate. Hoi An di notte diventa magica, illuminata da lanterne in seta di diversi colori, gremita di localini dove prendere l’aperitivo o cenare: i più ambiti sono quelli con veduta sul fiume. La sera, con il buio, le lanterne illuminate conferiscono alla cittadina una luminosità soffusa e colorata. Non rinunciate a noleggiare una bici per conoscere i dintorni della cittadina: le risaie, i campi coltivati, le botteghe degli artigiani.

Perché Ho Chi Mihn City è una metropoli che lascia senza fiato
Una metropoli fatta di contraddizioni, talvolta molto forti. La modernità occidentale verso la tradizione orientale; i gradi viali alberati verso le stradine strette del quartiere più antico; le grandi auto potenti e moderne contrapposte a motorini sgangherati; numerose boutique delle firma più famose verso le botteghe dei piccoli artigiani.
Questa è Ho Chi Min City nettamente contrapposta ad Hanoi: la modernità verso la tradizione, il sud verso il nord! Anche questo è Vietnam.

Perché il cibo è buonissimo
La cucina vietnamita è ottima; dopo il primo viaggio in Vietnam sono diventata vegetariana e, prima, quasi non mangiavo verdure… In realtà la cucina vietnamita è particolarmente varia: si dice che vi siano almeno 500 piatti tradizionali, da quelli a base di carni esotiche come quelle di pipistrello, cobra e pangolino fino alle buonissime ricette vegetariane. Il piatto classico vietnamita è però costituito da riso in bianco accompagnato da verdure, carne, pesce e spezie varie.

Non mancano poi alcuni piatti tipici della Cina, come gli involtini primavera, le frittelle di riso, il pollo speziato e le onnipresenti zuppe con anguille e vermicelli. Rispetto alla cucina cinese però, quella vietnamita è meno unta e si basa maggiormente su erbe aromatiche e verdure naturali. In più il cibo vietnamita è caratterizzato dal fatto di essere sempre fresco, in quanto comprato quotidianamente al mercato! …nei moltissimi mercati “colorati” e vivaci che si incontrano in tutte le città ed in tutti i villaggi. Cosa mangiare?
banh xeo: “le crepes di Saigon”, fatto con fagioli e carne di maiale o pollo
pho: zuppa di tagliolini preparata con manzo, pollo e pesce e condita con erbe aromatiche e chiodi di garofano
canh chua ca: tipica zuppa di pesce vietnamita molto piccante e speziata
hu tieu xao thit bo: uno dei piatti più noti in Vietnam, un pasticcio di manzo e fagioli servito con riso

Questi sono soltanto 6 dei motivi per andare in Vietnam; potrei dirvene almeno altrettanti, ma…lo farò una prossima volta; magari…dopo il prossimo viaggio!

Federica Biondi, Consulente di viaggi online Evolution Travel Italia

Baia di Halong
Hanoi e la tipica bicicletta
HoiAn: le lanterne
/ Idee di Viaggio / Tags:

Condividi questo Articolo

Commenti

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *