Il Messico oltre le magnifiche spiagge della Riviera Maya

Messico: una destinazione fantastica che unisce cultura e un mare stupendo!
La meta ideale per chi si vuole rilassare sulle magnifiche spiagge della Riviera Maya e nel frattempo visitare ciò che il paese ha da offrire, che è veramente tanto!

Molti mi chiedono che escursioni si possono fare dalla Riviera.
Vi do quindi qualche spunto, così da darvi un’idea di quello che vi perdete se rimanete rinchiusi in hotel. Con base in Riviera Maya si possono veramente fare un sacco di cose interessanti.

Tanto per cominciare partiamo dai siti archeologici, tra cui citiamo i più famosi di Tulum, Coba e Chichen Itza.

Tulum è il più facile da raggiungere. E’ un sito spettacolare perché è proprio fronte mare a differenza degli altri che di solito si trovano nella selva. In quel punto il mare è bellissimo, con una quantità imprecisata di tonalità di azzurro. E’ in più non ci si può scordare di portare anche ciabatte e asciugamano in quanto è possibile dall’interno del sito fare il bagno nella sottostante spiaggia.

Coba si raggiunge comodamente anche con l’autobus. Poco distante da Tulum, nell’entroterra. E’ molto grande e al suo interno c’è una piramide di 42 metri di altezza su cui si può salire e da cui si vede un panorama mozzafiato.

Arriviamo poi a Chichen Itza il sito più conosciuto dello Yucatan. Questo vi consiglio di farlo con una gita organizzata in quanto è un po’ lontano dalla Riviera, e per ottimizzare i tempi, meglio farlo con pullman e guida.

Ogni  anno, nel giorno dell’equinozio di primavera e dell’equinozio di autunno, il sole crea un’illusione ottica per cui sembra che un serpente salga o discenda lungo le scale della piramide di Kukulkán, un fenomeno incredibile che attrae folle immense.

Abbiamo poi  Rio Largatos e le rovine di Ek Balam, escursione di un’intera giornata in cui si entrerà nel cuore della biosfera di Rio Largatos, dove su piccole lance si inizierà l’avventura tra pellicani, falchi, coccodrilli, fenicotteri rosa. Ek Balam, invece, è un  gioiello maya nascoto per anni nella giungla dello Yucatan e famoso per i suoi murali conservati in perfetto stato.

Ma non ci sono solo siti archeologici da vedere.
Chi di voi conosce e sa che cosa sono i Cenote?

Ebbene sono delle grotte carsiche parzialmente o totalmente collassate che derivano dalle glaciazioni . Di fatto i Cenotes sono simili a piccoli laghi circolari o lagune con cascatelle ai margini. Alcuni si sviluppano per molti chilometri nell’entroterra generalmente ad una profondità di 20-30 metri. Se ne trovano molti in Riviera Maya. Dentro ci si può fare tranquillamente il bagno. Si tratta di acqua particolarmente limpida. I subacquei in cerca di avventure davvero speciali possono visitare questi siti incantati e magici in totale sicurezza!

Per le escursioni di mare ci sono poi molteplici isole da visitare come Cozumel, facilmente raggiungibile da Playa del Carmen oppure Isla Mujeres raggiungibile da Cancun.

E che ne dite dei parchi costruiti fronte mare come XCaret-Xhela, grandi parchi acquatici, con piscine, giochi d’acqua, cenote e con molteplici attività da fare. C’è anche la possibilità di nuotare con i delfini con diversi programmi. Un’esperienza meravigliosa per grandi e bambini. Se ci ripenso mi vengono i brividi.

E non ci possiamo scordare ovviamente le Biosfere. Facilmente raggiungibile oltre a quella di Rio Largatos di cui abbiamo già parlato è quella di Sian Kaan. Dal molo si partirà con una barchetta alla scoperta di questa culla per le specie animali in via di estinzione e con una vegetazione irrompente.  Si visiterà la laguna, si farà il bagno nelle piscine naturali, e si farà snorkelling sulla barriera alla ricerca di tartarughe e delfini.

Ho stuzzicato la vostra curiosità? Ci sono altre escursioni in particolare che vi possono interessare?
Contattaci! Sarò felice di darti tutte le informazioni per il tuo viaggio in Messico 🙂

Coba, Messico
shadow
Cenote, Messico
shadow

Vuoi essere contattato, senza impegno, da un Consulente Evolution Travel per ricevere un'offerta personalizzata?

 

/ Idee di Viaggio / Tags:

Condividi questo Articolo