Capoverde: un paradiso tutto da scoprire

Sui libri di scuola abbiamo studiato di navigatori europei che attraversavano oceani per approdare in nuove terre. Capo Verde, arcipelago di isole al largo della costa del Senegal, è stato un punto di passaggio di moltissimi navigatori forti e vigorosi che si dirigevano verso il nuovo mondo, per diventare una vera e propria colonia portoghese, fino a non moltissimi anni fa. E’ questa la lingua che ancora oggi si parla, che unitamente a quella indigena, ha dato origine ad un creolo dal suono piacevole da ascoltare.

Capo Verde è proprio così… un paradiso lontano ma non troppo, a sole 5 ore di volo dai principali aereoporti ci aspettano queste terre fatte di paesaggi lunari, dune desertiche, infinte spianate di sabbia, vento che consente di non sentire troppo il caldo e permette agli amanti degli sport acquatici di sbizzarrirsi tra le onde: surf, wind surf, kite surf, la vita in mare è molto vivace!

Ma è anche il clima, pensiamo ad un’estate di 365 giorni all’anno, che fa di questa destinazione una meta appetibile in qualsiasi momento ci venga voglia di partire. Altro fattore importante: ancora non è una meta invasa dal turismo di massa, questo significa non affollamento, contatto con le persone locali e con la loro cultura, cucina, musica…. Un vero e proprio viaggio che si differenzia anche per questo.

Da qualche anno Evolution Travel ha un portale interamente dedicato alle isole di Capo Verde: i voli partono il mercoledi da Milano, Verona, Bologna e Roma per Sal e Boavista, mentre la domenica c’è anche per Sal il volo da Bergamo. Le proposte si differenziano in maniera tale da soddisfare tutti i gusti, a partire da chi vuole un villaggio raffinato o magari preferisce un villaggio si, curato, ma un pò più giovanile ma anche appartamenti o guesthouse per vivere l’isola in totale libertà.  Le proposte non si fermano alle isole di Sal e Boavista, offriamo la possibilità di trascorrere le vacanze anche nelle isole meno conosciute, come per esempio Sao Vicente o la particolarissima Sant Antao.

Proviamo a dare una veloce descrizione delle principali isole. Boavista è l’isola fantastica in cui assapori quel gusto di libertà negato in altri luoghi, dato dagli infiniti orizzonti di mille colori, dai mille volti che di volta in volta l’isola assume. Vedendo l’apparenza desertica di questo pezzo di terra vulcanica in mezzo all’Atlantico, è difficile credere che in passato  Boavista fosse coperta di vegetazione. I ricorrenti periodi di siccità e la cattiva gestione agricola ridussero Boa Vista e le sue sorelle di Capo Verde a un paese arido, quasi lunare. Oggi, la miglior pubblicità di quest’isola che emerge timidamente dall’oceano è il suo litorale privilegiato, con spiagge intrappolate tra grandi dune e acque cristalline.

L’isola di Sal, la più frequentata, grazie alla sua posizione favorevole è considerata la mecca del kitesurf e del surf da onda a livello mondiale. Le caratteristiche di Sal sono l’acqua cristallina e il mare turchese. Il vento soffia obliquo da terra, da sinistra verso destra. Il periodo migliore per gli esperti del  kite surf è l’inverno, quando il vento è costante, mentre l’estate è la stagione ideale per chi vuole avvicinarsi per la prima volta a questo sport, con un vento più “soft”.

L’isola di Sant Antao offre ai suoi visitatori un paesaggio unico ed emozionante. Terra di contrasti affascinanti, l’isola alterna alte montagne a profonde vallate, boschi lussureggianti di pini, cedri ed eucalipti a zone aride e pietrose, vasti altipiani a sentieri tortuosi; vero paradiso per gli amanti del trekking.

Non rimane che vedere queste terre con i nostri occhi, per assaporarne tutta l’essenza e portare a casa un ricordo che rimarrà vivido nella mente molto a lungo.

Elisa Chatzi & Andrea Alba, Consulenti di viaggio online Evolution Travel

Boavista
shadow
Spiaggia di Santa Maria, Isola di Sal
shadow
/ Idee di Viaggio / Tags:

Condividi questo Articolo