Portogallo, una vacanza sull’oceano nel blu, dipinto di blu…

Ho sentito parlare dell’ “Algarve”, dicono che sia un posto bellissimo e a poche ore di volo dall’Italia, ma non ho un’idea precisa di dove sia situata questa terra.  Ah, è una regione del sud del Portogallo!

Quindi non è una località specifica… ho visto foto di spiagge da sogno, di falesie a picco sull’oceano e sabbia che pare borotalco.

Mi hanno detto che guardando dagli scogli verso il basso, il colore dell’oceano nelle piccole calette pare dipinto in tutte le tonalità che sfumano dal turchese al verde acqua e che puoi trovare una località per ogni esigenza: deserte per chi ama il relax e la tranquillità e molto vivaci per coloro che preferiscono la comodità dei servizi, sdraio, ombrellone e tutti gli sport possibili immaginabili a portata di mano!

La famosa Albufeira, con le sue casette bianche arroccate su una collina, il divertimento qui è assicurato, tra la moltitudine di locali e discoteche.

L’intellettuale e raffinata Tavira, a ridosso del Parco Naturale di Ria Formosa, accoccolata tra spiagge considerate tra le più belle dai portoghesi.

E poi c’è Vilamoura, con la sua marina e quell’aria un po’ snob, che ti guarda dall’alto degli alberi maestri delle barche attraccate ai suoi piedi. Per non parlare dei campi da golf per gli appassionati, un vero paradiso!

Lagos, che ha conservato quell’aria hippie e un po’ sbandata degli anni ’70… e la vicina Sagres, l’ultimo paesino, ma non per importanza, situato sull’estremo capo occidentale, laggiù dove l’oceano si infrange sulle rocce e il vento soffia forte, questa l’indiscussa patria dei surfisti.

Mi sembra un vero gioiellino questa piccola regione dalle molto facce!

Quali strutture mi puoi consigliare per un soggiorno qui?

Non hai che l’imbarazzo della scelta! Piccoli B&B caratteristici, dove l’ospitalità è di casa, il signor José saprà coccolarti come facevano i nostri nonni, cresciuti nei piccoli paesi di campagna, insomma come rivivere altri tempi! Oppure puoi optare per un soggiorno in una delle tante case rurali, situate per lo più nell’entroterra, a pochi km. dal mare: sono le quintas o le herdades, che producono i loro prodotti caratteristici, allevando gli animali e coltivando frutta e verdura. Ve ne sono di differenti categorie, dalle soluzioni più semplici a quelle più lussuose, arredate con cura e a basso impatto ambientale, in cui è presente la piscina, rigogliosi giardini e magari anche un maneggio in cui è possibile scoprire i dintorni cavalcando magnifici destrieri lusitani.

La costa è invece costellata da svariati resort tra i più belli mai visti in EuropaOffrono la pensione completa per chi desidera la comodità, oppure solo la colazione o formule in appartamento self catering per i più indipendenti!

Come si raggiunge l’Algarve dall’Italia, non vi sono voli diretti?

E’ vero, ti hanno detto bene, non vi sono in questo momento voli diretti dall’Italia per Faro, che è il capoluogo dell’Algarve, ma Lisbona è situata a soli 250 km. per chi predilige volare diretto dalle principali città italiane oppure si può fare un breve scalo in tutte le città europee, per poi raggiungere Faro e da qui con pochi km. visitare il sud. Si noleggia l’auto e via ! Un’ottima idea è visitare la bella capitale e poi giù alla scoperta della costa algarviaSi dice che nell’Algarve il sole splenda 365 giorni all’anno…

Si possono provare esperienze uniche in ogni stagione, come vivere l’immensità di Finisterre: spingendoti sino all’estremo più occidentale d’Europa, Cabo de Sao Vicente, situato nella località di Sagres, puoi assistere al tramonto del sole. Qui d’estate, la sera, una moltitudine di persone prendono posto fra le rocce per dare l’ultimo saluto al sole che si ritira. Tra la folla, durante gli ultimi attimi che precedono il tramonto, il silenzio regna sovrano. E’ come restare sospesi col fiato tirato assistendo al miracolo della natura, quando il rosso del sole si fonde con le sfumature dell’oceano e un’ondata di applausi investe la grandiosità dell’oceano.

L’Algarve non è solo spiagge, l’entroterra è colmo di piccoli e caratteristici villaggi sconosciuti al turismo di massa, seguendo il profumo dei mandorli e degli aranceti verrete trasportati nell’architettura di luoghi in cui si ritrovano tracce della presenza dei Mori che governarono queste terre in un passato glorioso…

Ma quanti giorni di vacanza sono necessari per potere visitare tutte queste località, mi è venuta una incredibile di visitare questo Paese!

Per vivere il Portogallo dal Nord al Sud, con un bel fly&drive o un tour di gruppo, sono sufficienti da 10 giorni: in base al tuo budget, al tempo che hai a disposizione, alla tipologia di viaggio che vuoi trovare, possiamo confezionare un itinerario su misura

Una grande destinazione, ad un piccolo prezzo
Vieni a trovarci…

Alessandra Lampitelli, Consulente di viaggio online Evolution Travel Italia

Albufeira, centro
shadow
Sagres, tramonto
shadow
costa Algarvia
shadow

Vuoi essere contattato, senza impegno, da un Consulente Evolution Travel per ricevere un'offerta personalizzata?

 

/ Idee di Viaggio / Tags:

Condividi questo Articolo