Medjugorje: una fonte inestinguibile di Amore Divino

A Medjugorje appare la Madonna. “Ho scelto questa parrocchia e intendo guidarla”con queste parole la Gospa ( nome della Madonna in Croato) nel lontano 1981 è apparsa a sei bambini, precisamente il 25 giugno 1981. A partire da questa data il piccolo villaggio situato in Bosnia Erzegovina situato Nel comune di Citluk  sconosciuto al mondo intero e persino nella stessa Jugoslavia è tracciato su tutte le mappe mondiali. Milioni di pellegrini si recano su per il terreno pietroso,  comuni lavarotori, gente dello spettacolo, dello sport e attraverso la preghiera cercano la pace nei cuori o supplicano una guarigione. Altri  si recano in questo luogo solo per curiosità avendo sentito parlare dei vari eventi prodigiosi ai quali molti hanno assistito: il pulsare e roteare del sole, il profumo di rose durante e dopo l’apparizione , immagini della Madonna che appaiono sulle foto.

Al ritorno in essi si compie il più grande miracolo di Medjugorje: la conversione dei cuori. E non sono i segni a determinare questo cambiamento dato che non sempre si manifestano, ma è lo spirito di fratellanza e di comunione con gli altri e con il Divino che a Medjugorje si avverte subito nei gruppi di pellegrini che, anche se prima non si conoscevano, appena arrivati si sentono immediatamente come fratelli. E allora cominciano a pregare insieme, a raccontarsi le pene e le motivazioni più intime che li hanno portati su questa strada e il desiderio di cambiamento che c’è in ognuno. Tutti al ritorno sono cambiati e si scambiano la promessa di diventare migliori per costruire un mondo migliore, tutti consapevoli che il mondo cambia se la gente cambia, e la gente cambia se il cuore cambia.

La Madonna di Medjugorje  ( si pronuncia meggiugorie) conosciuta come la Regina della Pace, appare tutte le sere e nei suoi messaggi invita ad una conversione dei cuori opacizzati dal tumulto delle vicissitudini  quotidiane. Sebbene ancora la Chiesa non si sia pronunciata, dato che le apparizioni sono ancora in atto, che le grazie e miracoli avvenuti sono al vaglio della Santa Sede. A Medjugorje ,nella Chiesa di San Giacomo si può assistere alla Santa Messa concelebrata da centinaia di sacerdoti provenienti da tutto il mondo. Oggi Medjugorje viene considerato il confessionale del mondo e un angolo di paradiso dove si percepisce la presenza del divino e chi si reca in questo luogo respira un’aria nuova e si sente pervadere dalla pace e dall’Amore misericordioso della Madre Celeste. Nella chiesa di San Giacomo, sul Podbrdo ( collina dell’apparizione) o sul Kricevac ( monte della croce) le tre mete fondamentali di Medjugorje, milioni di persone cercano la riconciliazione con se stessi con gli uomini e con Dio, in tutti nasce la sana voglia di dare amore a fondo perduto.

 Il nome Medjugorje significa tra i monti, si trova a circa 200 mt sul livello del mare e a circa 40 Km dalla costa Croata (in corrispondenza di Pescara) in una zona di bassa vegetazione, prevalentemente carsica.Il clima mite mediterraneo e lo splendido sole forniscono condizioni ideali per visitare Medjugorje in tutti i periodo dell’anno.

I sei veggenti di Medjugorje:

Ivanka Ivankovic-Elez è nata il 21.6.1966 a Biakovici, parrocchia di Medjugorje. E’stata la prima a vedere la Madonna. Fino al 7 maggio 1985 ha avuto apparizioni quotidiane, quel giorno affidandole il decimo segreto la Vergine le disse che avrebbe avuto per tutta la vita un’apparizione all’anno in occasione dell’anniversario delle apparizioni il 25 giugno. Ivanka è sposata ha tre bambini e vive a Medjugorje. La Vergine ha affidato a lei la preghiera per le famiglie.

Jakov Colo è nato 6.3.1971 a Sarajevo. Ha avuto apparizione quotidiane dal 25.6.1981 al 12.9.1998  giorno in cui affidandogli il decimo segreto, la Vergine gli disse che avrebbe avuto una sola apparizione all’anno per tutta la vita il giorno di Natale, 25 dicembre. Jakov è sposato, ha tre bambini e vive con la sua famiglia a Medjugorje. La Vergine gli ha affidato la preghiera per i malati.

Mirjana Dragicevic-Soldo è nata il 18.3.1965 a Sarajevo. Ha avuto apparizioni quotidiane fino al 25.12.1982, quel giorno affidandole il decimo segreto, la Vergine le disse che per tutta la vita avrebbe avuto una sola apparizione l’anno il 18 marzo giorno del suo compleanno. Dal 2 agosto 1987 Mirjana ogni due del mese parla con la Madonna e le viene lasciato un messaggio da diffondere nel mondo. Mirjana è sposata ha due figlie e vive a Medjugorje. A lei la Vergine ha chiesto di pregare per i non credenti.

Marija Pavlovic-Lunetti è nata il 1.4.1965 a Biakovici, continua tutt’ora ad avere apparizioni quotidiane. La Vergine le ha rivelato 9 segreti. Marija è sposata, ha 4 bambini e vive in Italia, l’intenzione di preghiera che le Vergine le ha affidato: pregare per le anime del purgatorio.

Vicka Ivankovic-Mijatovic è nata il 3. 9.1964 a Biakovici. Continua tutt’ora ad avere apparizioni quotidiane, è sposata con tre figli vive a Medjugorje. La Vergine le ha rivelato nove segreti e le ha affidato la preghiera per i malati.

Ivan Dragicevic è nato il 25.5.1965 a Biakovici. Continua anch’egli ad avere apparizioni quotidiane. Sposato con tre figli, vive negli Stati Uniti e a Medjugorje. La Vergine gli ha rivelato nove segreti e gli ha chiesto di pregare per i sacerdoti.

Medjugorje è una fonte inestinguibile di Amore Divino……..ecco perché chi c’è stato sente il bisogno di tornarci. Ecco perché al ritorno, nel quotidiano, ci si sente come apostolii creati per fare del bene .Ecco perchè si sente il desiderio di testimoniare questo cambiamento, andando al bar, nelle fabbriche, negli uffici, nelle strade  si predica l’importanza di riconciliarsi con Dio e con gli uomini attraverso la pace, l’amore la serenità, la tolleranza , l’altruismo.

Il nostro pellegrinaggio inizia già sul pullman dove i pellegrini iniziano a conoscersi, le preghiere e i canti aiutano, quando si sale sulla nave spesso nella cappella della nave si celebra Messa e già si intravede quella apertura di cuori. Quando la mattina del giorno successivo si risale sul pullman, si respira un’aria nuova e dopo due ore il tempo da Spalato a Medjugorje  già si vedono le grazie, tutti disposti ad aiutare tutti.

Io aiuto te e tu aiuti me, lo spirito di fratellanza nasce spontaneo, poi la Madonna fa il resto, quando si torna e facile vedere persone che pochi giorni prima neanche si conoscevano,  abbracciarsi e con qualche lacrima promettersi di continuare il cammino nel quotidiano, con la consapevolezza che “il cuore è il cuore” e che la fede senza opere è come un treno senza binari.

Guarda tutte le nostre offerte qui !

Luciano Cerroni, Consulente di viaggi online Evolution Travel

Medjugorje
shadow
Medjugorje - Krizevac
shadow
La Madonna di Medjugorje
shadow
/ Idee di Viaggio / Tags: ,

Condividi questo Articolo