New York City è un melting pot di culture diverse!

Credo di non avere conosciuto nessuno originario di New York e mi sento di dire che originari di New York City ce ne siano pochissimi in questa città; chiunque viene da fuori, che siano gli Stati Uniti stessi o un altro paese poco importa; tutti hanno la propria storia da raccontare; tutti arrivano a New York con il proprio cassetto pieno di sogni da realizzare.

C’è da dire che non esiste città al mondo che ti dia così tante possibilità di esprimerti come New York sia nel campo lavorativo che personale come questa città; New York ti da sempre una possibilità per emergere.!

I 5 sobborghi di New York sono totalmente diversi tra di loro; si passa dalla caotica Manhattan al raffinato sobborgo di Brooklyn oppure al voglioso di mettersi in mostra Queens; per giungere al trasandato e trascurato Bronx e finire al silenzioso e dimenticato Staten Island.!

Difficile dire quale sia il quartiere più alla moda di Manhattan; in quanto sembra ci sia una vera e propria gara a rivalutare e fare crescere continuamente i singoli quartieri sia urbanisticamente che artisticamente; anche il Bronx, spesso disprezzato, sta vivendo una vera e propria rinascita in termini di vivibilità e sostenibilità.!

Una citazione d’obbligo per il Financial District è però dovuta; dopo i fatti del 11 settembre sta piano piano rinascendo; la costruzione di nuovi grattacieli procede a gonfie vele e le varie zone che lo compongono sono molto vivibili soprattutto dopo gli orari lavorativi.!

Giunto in questa città diventano subito familiari i suoi rumori di sottofondo; il rumore della metro che già dal mattino presto fa tremare gli edifici più vecchi; il rumore dei clacson degli autisti fermi ai semafori e scalpitanti per ripartire; il rumore delle sirene delle ambulanze e dei pompieri (forse il rumore che diventa più abituale nell’orecchio di chi la vive abitualmente).!

Tantissimi sono gli eventi che riempiono la città di turisti; a partire dalla famosissima maratona della prima domenica di novembre; fino all’accensione delle luci dell’albero di Natale a Rockfeler Plaza ed il Capodanno più entusiasmante in Time Square oppure il 4 luglio con i suoi fuochi d’artificio ed il Thanksgiving day e il famosissimo Black Friday il giorno successivo.!

Ovunque ti giri quando passeggi per la città ti sembrerà di essere un un film e di vedere una scena già vista; la città è piena di angoli e scorci apparsi almeno una volta in un film o serie televisiva; e, facilmente, capita anche di imbattersi in vere e proprie riprese di nuove scene per nuovi film o episodi di serie televisive.!

Probabilmente a Central Park va la palma del luogo più visto in TV; le sue stradine ed i suoi laghetti sono stati immortalati in decine di pellicole; del resto la bellezza del parco e la sua tipicità ,in una città caotica e urbanizzata come New York, è tale per cui risulta molto facile utilizzarlo per una infinità di riprese.!!

Una delle esperienza sicuramente da provare in questa città è girarla con la metro; per vivere la città come i New Yorkesi, i quali in pochissimi hanno l’auto in quanto tutti usano i mezzi pubblici metro prevalentemente.

Tutti i quartieri di New York sono ottimamente collegati dalla metro (che ha un biglietto a prezzo fisso indipendentemente dalla zona) eccetto il quartiere di Staten Island collegato a Manhattan solo dal famosissimo ferry gratuito di colore arancione.!

Il ferry per Staten Island è anche uno dei modi migliori per vedere da vicino la Statua della Libertà (e gratuitamente).!

La sera poi le luci della metropoli si accendono e rendono il paesaggio e la vista ancora più suggestiva; niente di meglio che vedere Manhattan al tramonto con una crociera sul fiume attorno all’isola o ancora meglio godersi lo skyline di Manhattan dagli splendidi parchi di Brooklyn Bridge con vista sul Ponte di Brooklyn ed Financial District, in particolari modo la nuova Freedom Tower, ed il Gantry Plaza nel Queens con splendida vista su Midtown ed in particolari modo l’Empire State Building ed il Chrysler Building.!!

New York la “city of blinding lights”

Massimo Fabbri, Consulente di viaggio online Evolution Travel Italia

Central Park oasi e simbolo di NYC
shadow
Il Flatiron Building è uno degli edifici più caratteristici della città
shadow
/ Idee di Viaggio / Tags: , ,

Condividi questo Articolo