Le 5 migliori terme di Budapest: prezzi e dritte per risparmiare

Non c’è miglior modo di arricchire un viaggio in Ungheria che ritagliandosi del tempo per il relax.
Girovagare tra piazze, strade e musei mette sempre a dura prova gambe e piedi ma non è questo l’unico motivo – benché valido – per fare una pausa a tutto benessere.
In viaggio in questo paese, non si può non considerare l’idea di trascorrere del tempo in una delle tante terme di Budapest.
La città è infatti nota per i suoi stabilimenti e per le acque termali, dunque pensare di fermarsi qualche ora in piscina rientrerà perfettamente nel concetto di itinerario di viaggio.
Le terme di Budapest sono una vera e propria istituzione: templi accoglienti del benessere, vengono utilizzate con frequenza e regolarità dagli stessi abitanti, specialmente dopo una giornata di lavoro.
Non si tratta perciò di un “fenomeno turistico” o legato a trattamenti estetici ma di una tradizione radicata e naturale.

D’altronde soltanto nell’area di Budapest è possibile contare ben 130 tipi di acque terapeutiche e curative, tant’è che in quasi tutti gli stabilimenti – così come in moltissimi hotel con annesse terme – è consueto trovare medici e personale qualificato per appurare lo stato di salute dei visitatori e per stabilire le migliori applicazioni del caso.
In presenza di una così ampia disponibilità, destreggiarsi alla ricerca del “posto giusto” può non essere facile.
Ecco dunque la top 5 delle terme migliori di Budapest secondo Evolution Travel, con alcuni consigli per poter scegliere dove ritrovare pace e relax e magari anche per riuscire a risparmiare sui prezzi dei biglietti.

Terme Gellert
Indubbiamente le terme Gellert (Kelenhegyi út 4, Budapest) sono tra le più conosciute e famose, non solo nella città di Budapest ma in generale in tutta Europa.
Merito della bellezza degli ambienti, perfettamente manutenuti per preservare lo splendido stile liberty. Fare il bagno sotto i riflessi generati della luce che filtra dalle vetrate colorate sarà a dir poco suggestivo: uno spettacolo incredibile compreso nel prezzo.
Un vero e proprio luogo di arte, con statue, decorazioni realizzate con mosaici e rigogliose piante ornamentali.
La struttura – all’interno di un hotel – è aperta tutti i giorni dalle ore 6:00 alle ore 20:00, con chiusura delle casse prevista un’ora prima.
Sebbene siano le terme mediamemte più care (con un biglietto d’ingresso che va dai 5100 ai 5700 fiorini ungheresi, dunque circa 16-18 euro) restano un approdo sempre molto gettonato e soprattutto apprezzato.

Terme Szechenyi
Ci troviamo anche in questo caso al cospetto di un capolavoro di straordinaria bellezza. Stavolta però, si può contare anche sull’apporto spontaneo della natura: il complesso termale Szechenyi (Állatkerti krt. 11) sorge infatti all’interno del parco di Városliget.
D’estate è possibile usare l’enorme piscina all’aperto, ricca di angoli in cui sostare e rilassarsi. C’è persino una zona in cui, su di un gran supporto di marmo, è possibile giocare a scacchi restando in acqua: una particolarità di questo posto che balza sempre agli occhi dei visitatori.
Tutto intorno, un colonnato di grande bellezza incornicia l’area benessere e accoglie chi preferisce stare invece nei locali interni.
Oltre ai trattamenti a cui è possibile sottoporsi, qui ci si può divertire spesso e volentieri anche di notte: vengono infatti periodicamente organizzati degli incredibili night party in piscina, molto coinvolgenti e apprezzati dai più giovani.
Le terme Szechenyi sono aperte tutti i giorni dalle ore 6:00 alle ore 22:00 e, per quanto riguarda il prezzo dei biglietti, si va dai 4400 fiorini (14 euro circa) per il solo ingresso pomeridiano, ai 5400 (17 euro circa) per il ticket intero nei weekend e nei giorni festivi.

Terme Király
Ecco un altro templio del benessere, seppur in formato “mini” rispetto ai due precedenti stabilimenti.
Le Terme Király sono infatti più piccole, tant’è che sarebbe meglio visitarle nel corso della settimana e in orario lavorativo, piuttosto che nel weekend, così da evitare un eccessivo affollamento dei locali.
In questo modo si potrà godere di più calma, passando dalle vasche di acqua fredda a quelle di acqua calda.
Gli interni sono decisamente molto suggestivi: atmosfera ovattata e una cupola che sormonta il tutto, dalla quale passano incantevoli raggi di luce colorata. Uno spettacolo in “technicolor” particolare, sicuramente da testare.
Si sta bene qui e il prezzo del biglietto è decisamente contenuto: costa solo l’equivalente di circa 7-8 euro.
Il ticket è low cost probabilmente anche perchè gli orari di apertura sono ridotti rispetto alle già citate terme: in questo caso, infatti, si può accedere allo stabilimento dalle ore 9:00 alle ore 21:00.

Terme Lukacs
Benvenuti nel complesso termale più utilizzato da chi vive a Budapest! Le Terme Lukacs molto spesso, infatti, non sono molto gettonate tra i turisti, semplicemente perchè non sono così tanto “scenografiche” come altre ben più note.
Però, specialmente se ci si trova a Budapest in inverno, l’esperienza di un bagno in vasca esterna con acqua a 32-33° è consigliatissima!
In generale, le vasche – di modeste dimensioni – sono quattro; anche in questo caso è preferibile accedere allo stabilimento in settimana e in orari in cui c’è meno afflusso di persone del luogo.
L’ingresso è consentito dalle ore 6:00 del mattino alle ore 21:00, al prezzo di 7-8 euro: anche in questo caso si tratta quindi di terme a basso prezzo, considerando il fatto che gli interni non sono accattivanti.

Terme Rudas
Se nel corso del viaggio a Budapest non ci fosse spazio, durante il giorno, per un rilassante bagno, la soluzione migliore è dirigersi verso le Terme Rudas: nel weekend, sono aperte anche fino a notte inoltrata (dalle ore 22:00 alle 4:00 del mattino).
Nel corso della settimana invece rispettano l’orario che va dalle 6:00 alle ore 22:00.
Bisogna considerare un dettaglio, se si viaggia con la famiglia: non è consentito l’accesso ai minori di 14 anni.
A disposizione dei fruitori, qui ci sono ben 12 vasche e – tra tutte – vorremmo segnalarne una in particolare: quella situata sul tetto dello stabilimento. Rilassarsi e ammirare lo straordinario panorama di Budapest dall’alto sarà un indelebile ricordo del viaggio, ci scommettiamo!
Per quanto riguarda il prezzo medio del biglietto, si aggira intorno ai 12 euro.

A prescindere da quale stabilimento scegliate per trascorrere qualche ora di relax e per immergervi nella cultura termale del popolo ungherese, abbiate sempre cura di consultare i siti ufficiali delle varie terme: eventuali variazioni di orari o di giornate di chiusura (casi possibili, ad esempio, in giorni di festa nazionali) vengono comunicati sui portali.
Praticamente in qualsiasi stabilimento è possibile noleggiare o acquistare cuffie, teli da bagno, ciabattine ecc… dunque non ci saranno problemi di sorta, nel caso ne foste sprovvisti.

Infine, per risparmiare qualche soldo, Laura Della Vecchia – specialista Evolution Travel del prodotto Ungheria – consiglia di valutare l’acquisto della Budapest Card: oltre ad avere vantaggi per l’utilizzo di mezzi pubblici e per l’ingresso nei musei, consente di beneficiare di speciali sconti in molte delle terme di Budapest.
Si tratta normalmente di riduzioni sui prezzi di noleggio di cabine o di armadietti, di speciali promozioni decise periodicamente e di sconti sul prezzo del biglietto, anche nell’ordine del 20%.
Un’altra maniera per risparmiare è di procedere con l’acquisto preventivo online dei tagliandi d’ingresso: spesso questo canale prevede specifiche riduzioni.

Metti in valigia il costume da bagno e consulta le soluzioni di viaggio a Budapest e in Ungheria: clicca qui ed entra in contatto con i Consulenti Evolution Travel, sempre prodighi di ottime dritte di viaggio e di offerte tagliate su misura per la tua voglia di viaggiare!

Redazione Evolution Travel

Terme Szechenyi a Budapest, piscina esterna
shadow
Il Parlamento di Budapest al tramonto
shadow
Terme Gellert, Budapest
shadow

Vuoi essere contattato, senza impegno, da un Consulente Evolution Travel per ricevere un'offerta personalizzata?

 

/ Idee di Viaggio / Tags: , ,

Condividi questo Articolo