Vacanze ai Caraibi dopo gli uragani: la vera situazione

Sono ancora vivide nei ricordi più recenti le immagini di devastazione causata dagli uragani Irma e Maria sui Caraibi.
Dopo lo sconcerto e la conta dei danni, molti sono stati i viaggiatori che si sono chiesti se queste isole fossero state letteralmente spazzate via.
Con il post di oggi vorremmo far chiarezza in tal senso perchè, lo anticipiamo subito, la gran parte delle isole e delle strutture turistiche sono assolutamente praticabili e sicure.

 

La prima precisazione da fare è che Barbados non è stata interessata dal passaggio degli uragani.
Non tutti sanno collocare con chiarezza le varie isole dalla grande area caraibica, per cui in alcuni frangenti si è creata confusione anche a proposito di luoghi distanti dalla traiettoria di Irma e Maria.
Nel caso di Barbados, la situazione è assolutamente invariata, tant’è che sono state confermate le aperture di nuovi complessi turistici di alto livello.

 

Aruba, Bonaire e Curacao sono del tutto fuori dalle rotte segnate dagli uragani: fortunamente, non vengono mai colpite da questi fenomeni atmosferici, dunque – al di là della situazione contingente – possono essere visitati in qualsiasi periodo dell’anno.

 

Le isole caraibiche dove è possibile andare

La situazione è tornata alla normalità a Bahamas, Antigua, Martinica, Guadalupa, Grenada, oltre alla già citata Barbados: tutte mete perfette per vacanze invernali che possono essere prenotate in assoluta serenità.
Le strutture turistiche non hanno subito grandi danni e sono tornate operative a stretto giro.

E’ possibile dunque prenotare una vacanza a:

  • St. Croix (USVI)
  • Bahamas
  • Antigua
  • Martinica
  • Guadalupa
  • Barbados
  • Grenada/Grenadines
  • St. Lucia
  • Tobago
  • Aruba
  • Bonaire
  • Curacao.

Per quanto riguarda le isole di Turks&Caicos, la piena operatività si avrà dalle partenze di metà dicembre.

 

Dove non è possibile andare ai Caraibi, per il momento?

Le isole che, almeno per questa stagione turistica, non si stanno vendendo a causa delle condizioni post-uragani sono:

  • Isole Vergini Americane;
  • Isole Vergini Britanniche;
  • St. Barth;
  • St. Martin;
  • Anguilla.

C’è un’eccezione: St. Croix. L’isola è tornata operativa in poco tempo, perché colpita solo da Maria (dunque è stata risparmiata da Irma).
Anche Anguilla è stata colpita solo parzialmente.

 

Consigli per viaggi ai Caraibi e crociere

Una vacanza ai Caraibi quest’inverno è sempre e comunque consigliabile; quel che sarebbe opportuno fare è rivolgersi a chi, con onestà e competenza, potrà realisticamente indirizzare sull’isola giusta in questo momento, in linea con le vostre richieste.
Mai come in questi casi il fai-da-te è sconsigliato: i nostri specialist sulla destinazione Caraibi hanno il polso della situazione e sanno in quali strutture è meglio alloggiare o meno.

 

Anche prenotare una crociera ai Caraibi è una buona idea: sebbene le rotte siano state modificate, le compagnie di navigazione specificano che queste scelte sono state prese per offrire la miglior fruizione possibile di servizi a terra.
Per questa ragione alcuni itinerari sono stati interessati da alcune “revisioni”, del tutto momentanee.

 

Se non vuoi rinunciare al tuo sogno di un viaggio ai Caraibi, lascia i tuoi dati qui in basso: riceverai un preventivo personalizzato e tutte le informazioni più attuali sulla situazione di queste straordinarie isole.

 

 

Redazione Evolution Travel

Antigua
shadow
Barbados
shadow
Grenada, Caraibi
shadow

Vuoi essere contattato, senza impegno, da un Consulente Evolution Travel per ricevere un'offerta personalizzata? Compila ora il modulo qui sotto!

 

Condividi questo Articolo