Hanami, la fioritura dei ciliegi in Giappone: dove e quando ammirarla?

Sono molti i viaggiatori di ogni parte del mondo che, di anno in anno, organizzano un viaggio in Giappone in un periodo specifico dell’anno: quello della fioritura dei ciliegi.
L’esplosione dei colori tenui di queste piante è una delle immagini più riconoscibili e poetiche del Giappone, oltre che un fenomeno apprezzato e atteso dai giapponesi stessi.

E’ infatti tradizione radicata da secoli “fare hanami” cioè organizzarsi attivamente al fine di poter godere appieno dello spettacolo della fioritura.
I giapponesi lo fanno ogni anno, recandosi nei parchi e restando ore a testa in sù, magari nel corso di un pic nic.
C’è chi sfrutta ogni giorno la pausa pranzo e chi si ritaglia qualche ora per ditendersi su di un plaid; chi passeggia tra viali fioriti e chi noleggia barchette per godersi il panorama sulle acque di laghetti o di fiumi.

Quale migliore occasione, dunque, per iniziare a considerare l’idea di un viaggio in Giappone?

Naturalmente bisognerà valutare il periodo più giusto per assistere al momento di massima fioritura dei ciliegi.
Il primo aspetto da considerare è che il fenomeno non si verifica nello stesso momento in tutto il paese.
Il motivo è semplice: il Giappone è così esteso che la zona sud fiorisce anche più di un mese prima dell’area nord.
E’ quindi importante decidere su quale località puntare, al fine di scegliere il periodo più propizio in cui partire per una felice osservazione della natura.
Ad esempio, tra fine marzo ed inizio aprile i fiori iniziano già a sbocciare nel sud dell’isola di Honshu; procedendo verso nord il periodo si sposta sul calendario, fino ad arrivare a metà maggio, quando è Hokkaido a colorarsi di deliziose sfumature di bianco e rosa.
L’attenzione è così alta rispetto a questo fenomeno che esistono apposite previsioni di fioritura, esattamente come le previsioni meteo e le previsioni di aurore boreali nel Nord Europa.

Per aiutarvi a scegliere al meglio, vorremmo dunque suggerirvi alcuni luoghi ideali per assistere alla fioritura dei ciliegi.

Potremmo partire da Tokyo, preferendo il periodo tra fino marzo e inizio aprile e puntando la bussola sui parchi.
Fate una passeggiata nel parco Yoyogi – molto in voga tra i giovanissimi – oppure nel parco Ueno Koen: comprate qualcosa da mangiare in un take away nei dintorni, scegliete una panchina e gustatevi pranzo e panorama.
Preparatevi però a poter trovare molta gente tra i viali e sui prati: nel periodo della fioritura, gli spazi verdi della città sono frequentati da migliaia di persone.
Per un’esperienza ancor più magica e particolare, ci si può dirigere verso il parco Chidorigafuchi poiché qui è possibile noleggiare un pedalò o una barchetta a remi, per ammirare i ciliegi in fiore direttamente dalle acque del lago.

A Kyoto il luogo migliore in cui assistere alla fioritura è indubbiamente il Parco Maruyama: è qui il fulcro dell’esplosione della primavera e infatti è un posto decisamente molto frequentato a inizio aprile.
In particolare, qui sarà possibile notare il “Gion-no-yozakura“, un meraviglioso esemplare di ciliegio piangente secolare: è la star del parco con magnificenza e particolarità.
In generale, consigliamo inoltre di recarsi nelle vicinanze dei numerosi templi cittadini poiché i ciliegi sono numerosi e tutti di grande splendore.
Si potrebbe ad esempio pensare di visitare il Templio Ginkakuji, solo per citarne uno dei più noti.

Un altro luogo decisamente molto particolare da poter raggiungere è poi il Castello di Himeji, nella regione del Kansai.
Se si sta pensando di partire alla volta del Giappone nel periodo di aprile e maggio, allora occorrerà considerare la possibilità di stabilire una tappa sull’isola di Hokkaido: nella città di Matsumae, il punto di riferimento per ammirare la fioritura dei ciliegi è il Matsumae-koen Park. Il colpo d’occhio qui è spettacolare, considerando la presenza di più di 10.000 alberi pronti a dare il meglio di sè.

Al di là della bellezza scenografica del fenomeno, i giapponesi osservano sempre con grande attenzione la fioritura poiché nella cultura locale essa reca con sè un messaggio forte ed importante.
Nel suo fascino, il fiore di ciliegio diventa anche simbolo di fragilità, di fugacità, di provvisorietà. L’intensa emozione della fioritura è destinata a durare soltanto una manciata di giorni: è perciò questo un momento di riflessione per i giapponesi che, in questa occasione, festeggiano la vita con allegria senza perdere di vista il fatto che prima o poi l’esistenza avrà una fine.
Un messaggio certamente maliconico che però viene vissuto in piena sintonia con la natura, in serenità.

Se si sta pensando di partire verso il paese del Sol Levante, questo è il momento giusto per prenotare e apprezzare il periodo della fioritura dei ciliegi: contatta oggi stesso i Consulenti Evolution Travel specializzati in viaggi in Giappone per pianificare il tuo itinerario!

Redazione Evolution Travel

Castello Himeji
shadow
Ragazze giapponesi fanno hanami
shadow
Fioritura dei ciliegi a Tokyo
shadow

Vuoi essere contattato, senza impegno, da un Consulente Evolution Travel per ricevere un'offerta personalizzata?

 

/ Idee di Viaggio / Tags: , ,

Condividi questo Articolo