5 motivi per cui dovresti visitare il Madagascar

Se stai pensando ad una meta riservata ai viaggi di nozze o agli appassionati delle spiagge tropicali, ti stai sbagliando: il Madagascar offre molto di più. L’isola conserva uno dei più grandi patrimoni naturali ed ecologici del mondo, montagne che superano i 3000 metri, altopiani desertici, lussureggianti vigneti e fiumi inesplorati. E poi certo: spiagge bianche e barriere coralline di incredibile bellezza.

Abbiamo chiesto ad Annalisa e Walter, consulenti di riferimento di Evolution Travel per il Madagascar, di raccontarci i motivi per i quali una vacanza nell’isola rossa deve assolutamente essere nella tua bucket list!

1. Isola di Nosy Be e Isola di Sainte Marie

Partiamo dalle acque cristalline, dai milioni di pesci colorati, dalle tartarughe giganti e dai mastodontici (ma innocui) squali balena. Iniziamo il viaggio dall’isola di Nosy Be: la nuova frontiera dell’ecoturismo dove la natura incontaminata e i fady, i tabù religiosi, contribuiscono a creare un’atmosfera unica e rappresentano il vero patrimonio dell’isola.

E cosa dire dell’isola di Sainte Marie? Chiamata anche Nosy Boraha, è un’oasi di pace ancora lontana dal turismo di massa. Questo paradiso tropicale era un antico covo di pirati (tanto che a largo delle sue coste sono visibili i relitti di alcune navi) e preserva ancora oggi tutte le antiche tradizioni dei pescatori dell’isola.

Al riparo dagli squali, è inoltre il luogo prediletto dalle megattere che qui arrivano per il periodo della riproduzione… un incontro indimenticabile.

2. Non solo mare… Tsingy di Bemaraha

Gli Tsingy offrono uno dei paesaggi più spettacolari del mondo: distese di punte acuminate entrate a far parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 1990.

Si tratta di blocchi calcarei scolpiti come lame aguzze che, tra crepe, canyon e pinnacoli, occupano una parte rilevante del Parco Nazionale di Bemaraha e testimoniano il fatto che milioni di anni fa questa zona si trovasse sotto il livello del mare. Un luogo capace di lasciare senza fiato chiunque lo visiti.

3. Un solo parco mille paesaggi: il Parco Nazionale Isalo

Il Parco nazionale Isalo è un’area naturale protetta di particolare bellezza che si trova nel cuore del Madagascar e si estende dalle lussureggianti foreste agli altopiani delle terre deserte.

È possibile addentrarsi con una gita di qualche ora o percorsi di trekking più impegnativi, curiosare tra le grotte o fare escursioni attraverso i canyon: la sensazione sarà quella di aver attraversato un milione di ambienti differenti, pur restando nello stesso parco!

4. L’iconico Viale dei Baobab

Uno dei luoghi più iconici e fotografati del Madagascar: il Viale dei Baobab è uno splendido viale di 15 km fiancheggiato da imponenti esemplari di “Adansonia Grandidieri”.

Imperdibile la vista, soprattutto all’alba e al tramonto, quando le ombre degli alberi si allungano e i colori mutano col passare delle ore.

5. La biodiversità del Madagascar

Il Madagascar è terra di creature tra le più particolari (e protette) del mondo: lemuri, camaleonti, gechi, coccodrilli, farfalle e squali sono solo alcune delle specie che ti troverai di fronte. Lo ripetiamo nel caso in cui ti fosse sfuggito: i lemuri… non potrai non amarli.

L’isola rossa è infatti uno degli ultimi paradisi naturalistici del mondo dove l’’80% di flora e fauna sono endemiche, si contano più di 100 tipi di orchidee diverse e… nessun animale velenoso per l’uomo.

Un vero e proprio paradiso per chi ama la natura dato che qui è possibile imbattersi in specie assenti in qualsiasi altro posto della terra.

In Madagascar c’è davvero una biodiversità sorprendente… manchi solo tu!

 

Vuoi essere contattato, senza impegno, da un Consulente Evolution Travel per ricevere un’offerta personalizzata? Compila ora il modulo qui sotto!

     

    / Idee di Viaggio / Tags: